You are here
Home > La Catapulta > LaCatapulta, il podcast della puntata di giovedì 11/05

LaCatapulta, il podcast della puntata di giovedì 11/05

Oggi a La Catapulta: 11 maggio, data importante per i siciliani, nel 1860 quel criminale di Garibaldi sbarcava in Sicilia e cominciarono i nostri guai. Ma oggi è anche il compleanno di Massimo Buscetta e di mio figlio Andrea 😉
– Non per creare allarme ma solo perchè si sappia, può capitare che per un intervento al cuore si possa incappare in attrezzature e strumenti medicali scaduti, anche se si tratta di un’operazione al cuore. Accade a Catania e adesso la Procura rinvia a giudizio un primario e due cardiologi dell’ospedale Cannizzaro
– Firmato il decreto per i disabili, pronti 18 mila euro l’anno per circa 1.400 persone. Secondo alcuni diretti interessati queste somme serviranno per non più di 5 o 6 ore di assistenza giornaliera. Dobbiamo accontentarci della mediocrità?
– Alle 11.00 con Manlio Viola, dir. di BlogSicilia, riprenderemo l’approfondimento sulle spese della Regione, sulle nomine dei manager, e i tanti debiti fuori bilancio del Governo Crocetta.
– Si può diventare fantasmi a Palermo? Certo, si possono perdere i diritti di cittadinanza e non si potrà rinnovare la carta d’identità. Come si fa? Semplice adottando una articolo di legge mortificante, soprattutto se rimani senza casa. Ne parliamo alle 11.15 con Tony Pellicane attivista per i senza casa
– Nonostante i tanti arresti, i servizi televisivi ecc c’è sempre il “Totò Termini” della situazione, e accade proprio a Termini Imerese che un impiegato del comune è stato licenziato perché ha falsificato gli orari di entrata e uscita dal lavoro. Sembra incredibile ma i grossi coglitori non capiscono e si sentono più furbi
– Palermo città promossa dai turisti, che la consigliano agli amici. Ma chi si pavoneggia fa finta di non sapere che, al di là delle nostre bellezze, il turismo è esploso, purtroppo, per i guai del Nord Africa e per ora ne stiamo beneficiando con qualche storica difficoltà di gestione. Se fossimo veramente preparati non avremmo dovuto aspettare le guerre
– Torna un bel primato per Palermo ed è indiscutibile che si tratti di una certa “Cultura” o semplice mancanza di denaro. Boom di sigarette di contrabbando in città, Palermo segue la capolista Napoli. Lo Stato non ci sta perché ha già perso più di 800 milioni di euro… e non per altro

 

 


Ascolta Radio Action: fm101.2, streaming www.action101.it, app radio action 101 palermo

Seguici anche su Facebook, Twitter e Instagram

Lascia un commento

Top